Artemisia annua: tutti i benefici per il nostro organismo

Artemisia annua: tutti i benefici per il nostro organismo

CONDIVIDI

L’artemisia è una pianta che può essere sfruttata per ottenere vari benefici per il nostro organismo. Scopriamo insieme di cosa è capace e come possiamo beneficiarne pure noi!

L’artemisia annua è una pianta che proviene dalla Cina ed è stata usata tantissimo nella medicina tradizionale di questo paese. La pianta viene sfruttata per combattere vari tipi di malattie e infiammazione. Solitamente viene usato l’olio essenziale che si ricava direttamente dalle sue foglie. Non solo è usata a scopo terapeutico, ma viene sfruttata pure in cucina.

L’artemisia è composta da un principio attivo che è stato denominato artemisinina è che alcuni studi hanno scoperto essere ottimo contro la malaria. In alcuni studi, l’artemisia viene usata anche per contrastare dei tumori, purtroppo però questi studi devono essere ancora confermati al 100%.

Tra le varie funzioni dell’artemisia annua c’è quella antibatterica. La medicina tradizione cinese usa questa pianta proprio perché in grado di contrastare la proliferazione dei batteri. È dotata pure di proprietà antinfiammatorie e per questo si adatta molto bene nel curare dermatiti e sfoghi sulla pelle.

L’artemisia è stata usata a lungo anche per contrastare la febbre alta. La pianta riesce ad abbassare la temperatura del nostro corpo in poco tempo.

Questa pianta è ottima anche in caso di problemi di digestione. L’artemisia annua ci aiuta a digerire meglio ed è un ottimo rimedio in caso di diarrea, pancia gonfia, flatulenza ma anche nel caso di coliche.

Vari studi hanno dimostrato che l’artemisia annua è ottima da usare contro i dolori collegati al ciclo. Assumere questa pianta ci aiuta anche a regolarizzarne la comparsa e a renderlo meno doloroso in generale. Chi soffre di dismenorrea o di amenorrea può usare l’artemisia annua per trovare un miglioramento.

Come già anticipato, ci sono degli studi che stanno verificando l’efficacia dell’artemisia in caso di tumore. Gli studi scientifici devono ancora essere confermati, ma sembra che ci siano davvero alcuni effetti positivi nella lotta al cancro (soprattutto quelli che vedono una buona concentrazione di ferro).

L’artemisia viene, infine, usata anche per aumentare il senso di appetito. Si rivela ottima per aiutare le persone che soffrono di anoressia in modo del tutto naturale.

L’artemisia può aiutarci in tanti modi, ma come possiamo usarla? Se il vostro obiettivo è quello di contrastare i dolori legati al ciclo, vi consigliamo di cominciare a bere tisane di artemisia almeno dieci giorni prima il periodo mestruale.

Per la tisana fate bollire dell’acqua e lasciate in infusione per 15 minuti un cucchiaio di artemisia. La tisana può essere bevuta anche se avete problemi di digestione, vi consigliamo di berla lontano dai pasti per essere più efficace.

In caso di stati febbrili, bevete la tisana di artemisia anche due volte al giorno per far abbassare la temperatura. Per combattere gli sfoghi sulla pelle, fate un bel bagno rimanendo in immersione per 20 minuti. Basta diluire l’infuso di artemisia nella vostra vasca.