I benefici, le controindicazioni e alcuni consigli pratici sull’uso del Grano saraceno

I benefici, le controindicazioni e alcuni consigli pratici sull’uso del Grano saraceno

CONDIVIDI

Il grano saraceno è una pianta che generalmente viene scambiata per un cereale, ma in realtà questo si tratta di un ottimo sostituto del frumento ed è privo di glutine, per cui i celiaci possono mangiarlo senza alcun tipo di problema. Questo grano è molto gustoso ma, soprattutto, è ricco di sostanze molto utili per il corretto funzionamento del nostro organismo. Il grano saraceno contiene molte vitamine tra cui quelle del gruppo B, la vitamina A e la vitamina K. È ricco di sali minerale tra cui citiamo lo zinco, il fosforo, il potassio e il calcio. Inoltre, il grano saraceno contiene molti amminoacidi essenziali tra cui la lisina, la treonina e il triptofano.

Il grano saraceno, grazie a tutte le sostanze contenute al suo interno, può aiutarci anche a contrastare numerose patologie.

Per esempio, grazie ai flavonoidi che si trovano al suo interno, siamo in grado di prevenire malattie ateroslerotiche.

Inoltre, il grano saraceno ci aiuta a migliorare il nostro microcircolo sanguigno. La rutina, amminoacido essenziale, ci aiuta a proteggere le nostre cellule dall’attacco dei radicali liberi. Inoltre, rende i capillari più elastici. Grazie alla sua azione il sangue diventa più fluido e circola meglio.

Il grano saraceno con i suoi sali minerali ci permette anche di ridurre la nostra pressione arteriosa e la ritenzione idrica. Esso è inoltre ricco di fibre, che ci aiutano a regolare il nostro transito intestinale.

Il grano saraceno può essere mangiato anche da chi soffre di diabete. Infatti, ci permette di sentirci più sazi ed è dotato di un indice glicemico basso. È ottimo anche per chi sta seguendo una dieta per perdere peso, e si adatta molto bene anche alle diete vegetariane, perché ricco di proteine.

Il grano saraceno può essere utilizzato per preparare vari tipi di primi piatti come minestre o zuppe, mentre la farina di grano saraceno può essere usata sia per ricette dolci che salate.

Oltre che in cucina, il grano saraceno può essere utilizzato per qualche trattamento di bellezza. Se, infatti, spalmante la farina di grano saraceno sul vostro corpo e la lasciate in posa per un quarto d’ora, potrete avere una pelle molto più liscia ma anche profumata!

Questo grano può avere, però, anche degli effetti collaterali. State sempre attenti a possibili allergie o intolleranze. Inoltre, le persone che stanno seguendo una terapia anticoagulante non dovrebbero mangiare molto grano saraceno perché esso presenta proprietà antiemorragiche e anche la vitamina K può interferire in maniera negativa.