Come combattere il problema delle gambe gonfie con metodi naturali

Come combattere il problema delle gambe gonfie con metodi naturali

CONDIVIDI
gambe-gonfie

Avere le gambe gonfie è un problema che si può presentare in moltissime donne.

Le cause collegate al fastidio possono essere molte, ma in generale questa condizione provoca molti disagi.

Il gonfiore delle gambe viene provocato da problemi a livello linfatico. Solitamente uno stile di vita sedentario è alla base del problema ma anche il fumo e una dieta squilibrata possono portare alla comparsa della patologia. Anche gli squilibri ormonali possono avere un effetto negativo sulle nostre gambe.

Il nostro sistema linfatico serve a raccogliere le tossine che vengono dimenticate dal percorso venoso.

Questo sistema viaggia in via parallela rispetto al sistema circolatorio venoso. La linfa quindi è un liquido che raccoglie tossine e che quindi aumenta di volume all’aumentare degli scarti.

Se si hanno problemi a livello linfatico, allora si ha il problema della ritenzione idrica. Si tratta di un vero e proprio ristagno di liquidi, dovuto anche alla mancanza di una pompa in grado di spingere la linfa verso l’alto.

In questo caso dunque, la mancanza di un’attività fisica adeguata, comporta un’accumulazione di liquidi. Anche una dieta ricca di grassi, provoca una stasi linfatica la cui conseguenza diretta è il gonfiore.

È stato studiato come una riduzione di zuccheri e carboidrati compressi nella dieta, favorisce una diminuzione del gonfiore alle gambe.

Per cercare di eliminare e prevenire il problema possiamo sfruttare numerosi rimedi naturali, che ci aiuteranno a vivere meglio e senza fastidi.

ll sorbus domestica è un rimedio che viene solitamente utilizzato per combattere il gonfiore.

Il sorbus è dotato di proprietà decongestionanti che permettono di evitare il ristagno di liquidi. Prima di utilizzarlo è però necessario consultare il proprio medico.

Anche le foglie di nocciolo possono essere utilizzate per contrastare il gonfiore delle gambe. Le foglie contengono al loro interno delle sostanze in grado di eliminare il gonfiore localizzato sulle nostre ginocchia.

Si possono acquistare le foglie in erboristeria e poi si può realizzare un infuso. Per ottenere dei risultati si deve bere l’infuso due volte al giorno per almeno venti giorni.

La betulla è un altro ottimo prodotto che ci può aiutare ad eliminare i fastidi provocati dalla stasi linfatica. La linfa di betulla va bevuta al mattino e questa ci aiuterà a combattere non solo la ritenzione idrica, ma anche la cellulite.

Gli impacchi di cavolo sono un altro metodo per sgonfiare le nostre gambe. Per ottenere risultati, dobbiamo usare le foglie e macerarle in una soluzione fatta di acqua borica per almeno un’ora.

Poi dobbiamo applicare le foglie sulla nostra gamba e realizzare un bendaggio. L’impacco deve essere lasciato in posa per 45 minuti