Come tenere sotto controllo il colesterolo

Come tenere sotto controllo il colesterolo

CONDIVIDI
colesterolo

Sul colesterolo è stato già detto di tutto, e forse proprio per questo spesso le persone sono confuse riguardo a quello che realmente è.

Cominciamo col dire che esistono due tipi di colesterolo. Il colesterolo denominato LDL è considerato il “cattivo” perché, se in eccesso, provoca l’ostruzione delle arterie impedendo il corretto scorrere del sangue.

Invece il colesterolo HDL è quello buono perché la sua funzione è quella di pulire i vasi sanguigni. Entrambi vengono prodotti dal fegato, ma il colesterolo può anche giungere dall’esterno del corpo attraverso l’alimentazione (soprattutto con i grassi di origine animale).

Se il colesterolo si accumula nelle arterie e non permette al sangue di fluire, i rischi a cui si va incontro sono molto gravi: infarti e ictus.

Evitare l’innalzamento del colesterolo è quindi di vitale importanza e permette di abbassare drasticamente la probabilità che si verifichino infarti.

I cibi il cui consumo va moderato o eliminato del tutto sono quelli ricchi di grassi saturi: attenzione quindi a carne, latticini stagionati e uova. Evitate gli alimenti acidificanti: i cereali, la carne rossa, gli zuccheri raffinati, il burro, lo strutto e la margarina.

Al loro posto preferite gli acidi grassi omega 3 che abbondano nel salmone, nel pesce azzurro, nei semi di lino, nelle noci e nei cereali integrali. Anche la soia e i suoi derivati, ricchi di isoflavoni, aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Ma oggi vi consigliamo alcuni alimenti che di solito non rientrano nei tipici elenchi di cibi anti-colesterolo.

Dalla fitoterapia arriva il tarassaco, una pianta ottima anche per la digestione e la diuresi.

I carciofi, invece, favoriscono la secrezione intestinale, gastrica ed epatica. Contengono flavonoidi e acido chinico, molto utili per il corretto funzionamento di fegato e pancreas. Possono essere consumati sia in tisane sia durante i pasti (ma solo se sono di stagione).

Il rosmarino è utile nell’eliminazione dei trigliceridi, aumenta la produzione di bile, aiuta a riattivare il fegato e in più è digestivo. Si può assumere due volte al giorno sotto forma di tisana lasciando le foglie in infusione per dieci minuti in acqua bollente.

Ma la regina degli alimenti utili è, come sempre la mela. Contiene quercetina e pectina ed è ottima per mantenere bassi i livelli di colesterolo. Inoltre è un antiossidante naturale e fa bene a denti e gengive. Aveva ragione il vecchio detto, quindi: una mela al giorno toglie il medico di torno.