Fanghi fai da te: come realizzarli comodamente a casa

Fanghi fai da te: come realizzarli comodamente a casa

CONDIVIDI

Siete alla ricerca di qualche metodo efficace per eliminare la cellulite? In questo articolo vogliamo parlarvi di alcuni fanghi fai-da-te che vi aiuteranno a contrastarla efficacemente.

I fanghi sono ottimi per combattere la cellulite, perché sono in grado di stimolare la microcircolazione. L’applicazione di queste sostanze ci aiuta a combattere il problema della ritenzione idrica, riducendone gli effetti. I fanghi hanno pure il compito di eliminare tutte le tossine che si accumulano nella nostra pelle per colpa dell’inquinamento e altri fattori. I fanghi servono a stimolare la sudorazione che ci aiuta a espellere le varie tossine.

I fanghi che si usano contro la cellulite sono solitamente realizzate con acqua termale, ottima perché contiene molti oligoelementi. I fanghi sono composti dall’argilla e da altre sostanze che possono essere essenze, alghe e molto altro ancora. I fanghi possono essere di vario tipo: ferruginosi, solforosi, clorurati, arsenicati e la distinzione dipende dal tipo di acqua termale utilizzata. Per ottenere effetti più interessanti, solitamente si aggiungono degli estratti come quello di edera, centella asiatica, mirtillo nero o ippocastano. Queste essenze sono note, proprio perché in grado di stimolare la microcircolazione.

Se volete cominciare a sfruttare le proprietà dei fanghi per migliorare lo stato della vostra cellulite, potete realizzarli direttamente a casa vostra. Avete bisogno di 50 grammi di alghe essiccate e un cucchiaio di argilla ventilata. Alla miscela potete aggiungere gli oli essenziali che preferite insieme all’acqua. Per rendere più efficace il composto potete aggiungere cacao oppure della caffeina. Quest’ultima è ottima per impedire il ristagno dei liquidi.

Una volta preparato il vostro fango, ricordatevi di pulire bene le zone dove volete applicarlo. Asciugate bene la pelle e cominciate a spalmare il vostro fango nelle zone più colpite dalla cellulite. Potete spalmarlo aiutandovi con le mani o con un pennello. L’importante è compiere sempre dei movimenti circolari. A questo punto lasciate in posa per almeno 40 minuti, vedrete che il fango diventerà completamente asciutto. Una volta finito il tempo di posa, sciacquate con dell’acqua tiepida.

Tra le ricette da sfruttare vi segnaliamo il fango al tè verde.

Per realizzarlo vi bastano 5 cucchiai di cioccolato amaro, un infuso di tè verde, 5 cucchiai di caffè e 2 cucchiai di sale grosso. Potete aggiungere due gocce di olio essenziale di arancio. Mescolate bene tutti gli ingredienti e passate all’applicazione.

Un’altra ricetta prevede di utilizzare 2 fondi di caffè, 6 cucchiaini di argilla verde ventilata, 2 gocce di olio essenziale di geranio, 2 cucchiai di olio di oliva e 2 gocce di olio essenziale di limone. Per mescolare i vari ingredienti aggiungete l’infuso di tè verde. Quando il composto è omogeneo, potete applicarlo.