Gastrite: cosa mangiare e cosa no

Gastrite: cosa mangiare e cosa no

CONDIVIDI

La gastrite è un problema molto comune che viene spesso provocato da degli alimenti e quindi può scatenarsi a causa di un modo poco corretto di alimentarsi. In questo articolo vogliamo darvi alcuni consigli su quali siano gli alimenti giusti da mangiare quando si soffre di gastrite e quali no.

La gastrite può essere di due tipi: cronica oppure acuta. Quando si parla di gastrite acuta si intende delle manifestazioni meno frequenti, mentre la cronica sta ad indicare degli episodi molto regolari. La gastrite può essere provocata da vari fattori come lo stress, il fumo, delle intolleranze alimentari, l’alcol, nervosismo o un modo sbagliato di alimentarci. Quello che è sicuro è che ci sono dei tipi di alimenti che dovete assolutamente evitare se soffrite di gastrite. Questi possono solo peggiorare la situazione e farvi sentire ancora più male.

Ad esempio sono totalmente da evitare i dolci e le bevande gassate. Questi tendono ad appesantirci e ad aumentare il senso di gonfiore. È meglio evitarli del tutto, se non si vuole aumentare il dolore.

Il vino bianco e l’aceto sono altri alimenti da evitare quando si soffre di gastrite. Bere l’alcol in generale è totalmente sconsigliato, perché in genere è una delle cause che provoca lo scatenarsi della gastrite. L’alcol, infatti, può portare a un’alterazione della produzione del muco, così come del flusso ematico. La gastrite può avere delle complicanze anche gravi, come delle emorragie interne o anche lo scatenarsi di vomito ematico. Se non viene curata, nei casi più gravi può portare anche allo svilupparsi del carcinoma gastrico. Per cui è molto importante curarsi e stare attenti all’alimentazione per evitare complicanze.

Chi soffre di gastrite non dovrebbe nemmeno mangiare carni e o pesce grasso, nemmeno quelli conservati. Ad esempio, evitate le carni sott’olio, quelle affumicate. Avranno solo l’effetto di farvi sentire peggio e di peggiorare i sintomi.

Per quanto riguarda i condimenti, evitate assolutamente le spezie piccanti, la cipolla, la cannella, l’aglio e i chiodi di garofano. Per condire i vostri piatti usate condimenti più leggeri, evitate quelli pesanti. Non abusate di olio e sale.

Per quanto riguarda le verdure, non ci sono particolari restringimenti.

L’unico alimento che dovete assolutamente evitare sono i pomodori. Non vanno mangiati né crudi né cotti, perché hanno un effetto negativo sulla gastrite.

Sono assolutamente da evitare anche tutti i formaggi grassi e quelli a lunga fermentazione come possono essere il gorgonzola e il pecorino. Anche il latte è sconsigliato, è difficile da digerire e provoca un peggioramento della situazione.

Se non volete peggiorare i vostri sintomi, state alla larga dai fritti di qualsiasi tipo. Sono assolutamente nocivi. Anche la frutta acida sarebbe da evitare. Per frutta acida si intendono ananas, pompelmo, clementine, melograno, mandarini, ribes e così via.

Tra gli alimenti consigliati invece ci sono:

-Finocchio

-Yogurt (parzialmente scremato)

– Pesce magro

-Carciofi

-Frutta non acida

-Carni bianche

-Rico cotto al dente

-Legumi

-Patate

-Carote

-Cavoli

-Zucchine