Soia: le caratteristiche e alcune idee su come usarla in cucina

Soia: le caratteristiche e alcune idee su come usarla in cucina

CONDIVIDI

La soia è un legume che è diventato molto famoso nel tempo. Originaria dell’Asia, ora è utilizzata moltissimo anche nella cucina occidentale. Essa può essere usata in cucina in vario modo ed è dotata di alcune proprietà interessanti che hanno un effetto positivo sul nostro organismo. La soia in genere è ritenuta un ottimo sostituto della carne, visto che è una grande fonte di proteine e per questo viene sfruttata nelle diete vegetariane. La soia contiene al suo interno molti sali minerali come il magnesio, il potassio, il ferro, il fosforo ma è anche ricca di calcio e vitamine del gruppo B e vitamina A. La soia dunque è un alimento ottimo per chi soffre di pressione alta, ma offre anche un ottimo aiuto contro l’osteoporosi.

La soia contiene anche gli aminoacidi essenziali e la lecitina che ci aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo e a diminuire il rischio di sviluppare malattie cardiache.

La soia presenta anche isoflavoni che hanno un influsso positivo sugli ormoni. Quindi, la soia è particolarmente indicata nel periodo premestruale e durante la menopausa. In genere, viene anche consigliata per l’alimentazione delle persone che soffrono di diabete.

La soia ha la forma molto simile a quella di un fagiolo e in commercio si possono trovare varie tipologie di questo legume: esistono, infatti, la soia nera e la soia gialla. La soia può essere acquistata sia fresca sia che nella forma già precotta.

Se volete acquistare soglia fresca, è molto importante prepararla nel giusto modo.

La soia deve rimanere in ammollo in acqua per molte ore, il nostro consiglio è quello di lasciarla in posa per tutta la notte. L’acqua di ammollo deve essere assolutamente gettata via, quello che dovete cucinare è solo la soia. I tempi di cottura sono di circa 2 ore, la soia comunque è pronta quando non sarà più morbida.

La soia può essere utilizzata per preparare insalate o minestre, ma anche per preparare degli hamburger o delle polpette vegetali. Se si tostano e macinano i semi, si può ricavare un’ottima farina di soia senza glutine da utilizzare per ricette dolci o salate. I germogli di soglia sono invece molto utilizzati nelle insalate o in alcune ricette orientali come gli involtini primavera.

La soia può essere abbinata con verdure come zucchine e carote ma si accosta bene anche a peperoni e melanzane. L’ideale è preparare delle insalate fresche ma potete realizzare anche qualche sugo per gli spaghetti di soia in tipico stile orientale.